zeroseiplanet
Il portale per gli asili nido e le scuole dell'infanzia

CERCA I NOSTRI CORSI - clicca sulla mappa

 video

alt

consulenza

alt

News e Comunicati

Chi è on line

Ci sono 222 visitatori e un amministratore online

Avviso

LE REGOLE PER UN ASILO NIDO DI QUALITA'

 

Torna a HOMEPAGE

 

CERCHI UN NIDO? FAI IL TEST

Come valutare se un nido è valido sul piano

psico-pedagogico.

BIMBO6

Quale nido scegliere? Non sempre la risposta è scontata. Spesso per comodità si sceglie il nido più vicino a casa, oppure quello prossimo al lavoro o ai nonni. A volte la scelta è obbligata dagli unici posti disponibili. Ma come riconoscere e valutare se un nido è valido dal punto di vista psico-pedagogico? E soprattutto, come orientarsi nelle innumerevoli offerte delle strutture private?

Ecco alcune indicazioni secondo cui un buon nido rispetta queste regole:

  • Dispone di un ambiente sia interno che esterno e lo struttura in modo da utilizzarne tutto lo spazio. Tale spazio è predisposto secondo l'età e le esigenze dei bambini, con locali accoglienti, né troppo ampi, né troppo piccoli.
  • Ha un arredo che favorisce l'autonomia dei bambini. Ha materiali (anche di recupero) ricchi di stimoli e giochi che facilitano l'esplorazione e la creatività.
  • Ha personale in numero adeguato con un rapporto medio di una educatrice ogni sei/otto bambini.
  • Assume personale qualificato con corsi di base e diplomi specifici, e prevede aggiornamenti continui.
  • Non sposta indiscriminatamente il personale nel corso dell'anno e si avvale di sostituti fissi per maternità e malattie.
  • Organizza il servizio in modo da garantire la massima compresenza di educatrici nei momenti in cui i bambini sono svegli.
  • Inserisce il bambino gradualmente, nel totale rispetto dei suoi tempi, prevedendo la presenza di un genitore.
  • Organizza le attività della giornata con gruppi composti da bambini di età diverse, per facilitare la relazione tra grandi e piccoli; prevede però alcuni momenti specifici per i più piccoli.
  • Facilita l'ingresso dei genitori nella struttura coinvolgendoli nelle proposte e nelle attività del servizio (laboratori, gruppi di studio, feste, ecc...).
  • Predispone colloqui e riunioni con i genitori sui bambini ospitati al nido.
  • Promuove iniziative generali nell'ambito delle esigenze e dei problemi della prima infanzia (conferenze, riunioni tematiche)

 

UNI- Ente Nazionale Italiano di Unificazione - ha pubblicato la norma UNI 11034 "Servizi all'infanzia - Requisiti del servizio".

Questa norma si applica ai nidi d'infanzia (0-3 anni), alle scuole materne (3-6 anni) e ai centri infanzia che comprendono l'intera fascia d'età da 0 a 6 anni. La norma si può estendere anche a tutte quelle strutture chiamate "servizi integrativi all'infanzia" che fungono da supporto ai centri infanzia, ai nidi, ecc., e che svolgono attività dedicate al gioco, culturali e di aggregazione sociale ove, se richiesta, è prevista la presenza di un genitore o di un accompagnatore.

La norma prevede che la direzione della struttura che si prende carico dell'educazione dei piccoli, dopo aver definito il proprio impegno/obiettivo socio-educativo, deve predisporre un documento tecnico che prescriva le pratiche, le procedure e le proprie strategie per svolgere l'attività. E' altrettanto indispensabile che venga definita una pianificazione annuale delle attività di controllo, per verificare che gli obiettivi vengano rispettati. Inoltre, la struttura, per organizzare lo svolgimento dei propri servizi, deve definire un calendario annuale, accessibile a tutti, suddiviso in mesi, giorni ed ore dedicate alla cura dei bambini.

Per garantire la continuità educativa è importante che nel nido, nella scuola materna, ecc., tutte le attività siano organizzate in funzione dell'età dei bambini (ad esempio distinguendo tra piccoli 0-1 anni, medi 1-2 anni e grandi 2-3 anni).

La struttura deve inoltre curare gli spazi e gli arredi in modo tale da garantire il benessere e la sicurezza dei bimbi. In particolare devono essere previsti spazi per l'accoglienza, per il riposo, per i servizi igienici, per la cucina (se previsto il servizio mensa) e per le attività di gruppo all'interno e all'esterno della struttura.

 

 

© Informainfanzia RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

Altri articoli correlati:

 

 

Per saperne di più:

 

bimba3

Corso "APERTURA DI UN ASILO NIDO, CENTRO INFANZIA, LUDOTECA BABY PARKING"

 

Un corso fondamentale per capire bene le differenze e la fattibilità delle diverse tipologie di servizi per l'infanzia, le normative regionali, comunali e locali, gli steps necessari per lavorare con i bambini.

 

LEGGI IL PROGRAMMA

 

 

Share

© 2011 Tutti i diritti Riservati -  Centro Studi Zeroseiplanet centro di formazione  e ricerca per i servizi dell'infanzia