Programmazione vs progettazione educativa

[et_pb_section fb_built=”1″ fullwidth=”on” _builder_version=”3.22″ animation_style=”slide” animation_direction=”top” animation_intensity_slide=”2%” animation_starting_opacity=”100%” global_colors_info=”{}” theme_builder_area=”post_content”][et_pb_fullwidth_post_title _builder_version=”4.14.2″ _module_preset=”default” global_colors_info=”{}” theme_builder_area=”post_content”][/et_pb_fullwidth_post_title][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ admin_label=”Our Mission Section” _builder_version=”3.22″ background_color=”#f7f7f7″ custom_padding=”100px||14px|||” global_colors_info=”{}” theme_builder_area=”post_content”][et_pb_row admin_label=”Our Mission Area” _builder_version=”4.14.2″ custom_margin=”-43px|auto||auto||” global_colors_info=”{}” theme_builder_area=”post_content”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.25″ custom_padding=”|||” global_colors_info=”{}” custom_padding__hover=”|||” theme_builder_area=”post_content”][et_pb_text _builder_version=”4.14.2″ text_font=”||||||||” text_text_color=”#000000″ text_font_size=”16px” text_line_height=”1.8em” text_orientation=”justified” animation_direction=”left” hover_enabled=”0″ global_colors_info=”{}” theme_builder_area=”post_content” sticky_enabled=”0″]

La programmazione educativa e didattica è stata introdotta nella scuola italiana a partire dagli anni ’70. Con la parola programmazione si intende sviluppare, puntualizzare, mettere in opera una serie di interventi intenzionalmente orientati, attraverso i criteri di efficienza ed efficacia, verso specifiche finalità educative.

La programmazione consente all’educatore/insegnante di organizzare in modo razionale e coerente gli interventi educativi, i contenuti, le attività e le verifiche e evitare quindi di agire unicamente attraverso l’improvvisazione e la casualità.

 

Programma. E’ l’insieme dei contenuti culturali da trasmettere ed è ordinato secondo una struttura che si adatta alle diverse fasi di sviluppo cognitivo.

Gli obiettivi principali della programmazione sono pertanto:

  • conferire organicità, coerenza, efficacia al lavoro dell’educatore / insegnante;
  • organizzare il lavoro: prevedendo prima quello che verrà realizzato dopo, l’educatore/insegnante ha maggiore consapevolezza di ciò che deve fare (atto intenzionale);
  • individuare i metodi e gli strumenti con cui conseguire gli obiettivi;
  • facilitare l’apprendimento.

Infine, una programmazione didattica deve essere fondata su obiettivi precedentemente tradotti in comportamenti osservabili e misurabili.

Ci sono vari modelli di programmazione:

  • la programmazione per obiettivi (Watson, Skinner)
  • la programmazione per concetti (Piaget, Bruner, Gardner)
  • programmazione attraverso modelli di ricerca-azione

 

Progettare significa invece essere aperti e flessibili, ponendosi lontano da ogni schematismo. E’ la modalità particolarmente sviluppata nella filosofia di Loris Malaguzzi, da cui scende l’esempio educativo dei nidi e delle scuole dell’infanzia reggiane.

Incidere sul futuro promuovendo il cambiamento delle persone è una delle funzioni dell’educatore nella prima infanzia.

Il cambiamento è una delle categorie pedagogiche più importanti per chi si occupa di progettazione è la categoria del futuro che rappresenta la massima sfida per il progettista, poiché introduce i due elementi più ardui da fronteggiare: l’imprevedibilità e il caso.

    • Se non si lascia spazio a questi due elementi, il progetto si chiude alla realtà e si dimostra incapace di incidere su di essa producendo cambiamenti effettivi.

      Le caratteristiche della progettazione educativa:

    • partecipazione: deve essere partecipata, ovvero correlata ai bisogni formativi dei bambini e del contesto;
    • flessibilità: deve essere duttile e adattiva, capace di adeguarsi flessibilmente ai bisogni educativi degli educandi;
    • concretezza: deve collegarsi ai problemi concreti della realtà; e perseguire obiettivi realistici, rapportati alle conoscenze e alle abilità dei bambini;
    • continuità: deve assicurare la continuità tra diversi elementi di istruzione e tra diversi contesti formativi.

      Progettare intenzionalmente azioni educative vuol dire nel caso del nido, incominciare a pensare ad attività strutturate e di gioco, riflettere sul valore della dimensione pedagogica dei tempi e degli spazi utilizzati, sulle routine e sul personale.
      La progettazione si fonda non soltanto sulle decisioni iniziale e su obiettivi definiti, bensì anche su decisioni successive prese in funzione dell’evolversi della situazione, al punto di modificare la natura, la successione delle operazione e gli stessi obiettivi.
      La programmazione invece non ha spazio per l’improvvisazione, ma organizza in modo razionale e coerente gli interventi educativi, i contenuti e le diverse attività.

 
[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ admin_label=”Video Section” _builder_version=”4.14.2″ use_background_color_gradient=”on” background_color_gradient_start=”#ffffff” background_color_gradient_end=”rgba(255,255,255,0.85)” background_color_gradient_direction=”90deg” background_color_gradient_start_position=”50%” background_color_gradient_end_position=”50%” background_color_gradient_overlays_image=”on” background_image=”https://zeroseiplanet.com/wp-content/uploads/2021/11/OUTDOOR2.jpeg” background_position=”top_left” custom_padding=”90px||23px|||” global_colors_info=”{}” theme_builder_area=”post_content”][et_pb_row admin_label=”Video Area” _builder_version=”3.25″ global_colors_info=”{}” theme_builder_area=”post_content”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.25″ custom_padding=”|||” global_colors_info=”{}” custom_padding__hover=”|||” theme_builder_area=”post_content”][et_pb_video src=”https://vimeo.com/647204703″ image_src=”//i.vimeocdn.com/video/1303129786-3b9455cc832748ba68eabf7977d4f66ea46fb576e515301ed_640″ _builder_version=”4.13.1″ z_index_tablet=”500″ box_shadow_horizontal_tablet=”0px” box_shadow_vertical_tablet=”0px” box_shadow_blur_tablet=”40px” box_shadow_spread_tablet=”0px” global_colors_info=”{}” theme_builder_area=”post_content”][/et_pb_video][et_pb_image align_tablet=”center” align_phone=”center” align_last_edited=”on|desktop” _builder_version=”3.23″ global_colors_info=”{}” theme_builder_area=”post_content”][/et_pb_image][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Zeroseiplanet

ZEROSEIPLANET da 20 anni FORMAZIONE e CONSULENZA per i servizi educativi 06

Potrebbero interessarti anche...